Vallati, Cerroni, Sassano, Valeri ‘chiudono’ con Andrea Di Palma
Il 27 voteranno contro l’approvazione del bilancio
Esperienza Rubeis conclusa, a Guidonia arriva il commissario

Il palazzo e la piazza del Comune di Guidonia Montecelio

di TOMMASO VERGA A GUIDONIA MONTECELIO la deadline è fissata per il 27 maggio. Data e odg certi, neppure un dubbio sugli accadimenti, la maggioranza che sostiene Andrea Di Palma non c’è più. Quattro suoi consiglieri voteranno contro il bilancio. Poi, tutti a casa. Va precisata la causale politica, con esclusivo recapito Andrea Di Palma. Che dai contrari è giudicato non più rappresentativo del centrodestra. Quindi, in discussione la persona non la coalizione. A sostegno, spalleggia la perlustrazione […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

EMAIL AL NUOVO SINDACO DI ROMA
Non potremo votarla ma, visto che lei ci governerà ugualmente,
può dirci qual è il suo progetto per la città metropolitana?

Il Campidoglio

Il 17 maggio ho inviato la seguente email ai signori: Alfio Marchini, Stefano Fassina, Roberto Giachetti, Giorgia Meloni, Virginia Raggi (ad oggi nessuno ha risposto) SIGNORI CANDIDATI, tra i temi affrontati in questa fase di campagna elettorale, c’è una questione neppure accennata: ogni giorno, tra le 250/300mila persone entrano ed escono da Roma per motivi di lavoro, studio, salute, utilizzo del tempo libero, cultura. Nessuna di queste voterà per voi, essendo impedita dalla legge sulle […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Antonio Angelucci (Tosinvest) all’attacco del “gruppo Faroni”
Il neo proprietario del ‘Tempo’: ha oltre cento milioni di debiti
Poi strizza l’occhio a Zingaretti: con chi sta Marco Vincenzi?

Antonio Angelucci

(t. ve.) “SIGNORI, MI presento: piacere, Antonio Angelucci, editore. Libero? Mah, a Roma un giornale d’elite, i conti li farete con il Tempo!”. Senza sforzi di fantasia è l’interpretazione che suscita il singolare j’accuse apparso il 18 maggio sul quotidiano di piazza Colonna, da Domenico Bonifaci – indagato per concorso in corruzione da metà febbraio – passato nelle proprietà di Antonio Angelucci, l’ex portantino assurto a ras della sanità privata attraverso la sua “Tosinvest”. Il titolo: […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La Asl revoca il contratto di locazione della palazzina ‘G’ all’Ihg
Per la Rm5 un risparmio di 384.627,65 euro annui
Il “pronto soccorso” di Caroli diventa un'”incompiuta” (pagata?)

Vitaliano De Salazar

di TOMMASO VERGA UNA DELIBERA in controtendenza, una dispendiosa (e scandalosa) erogazione di soldi pubblici che è venuta a cessare: dal 13 maggio la Rm5 ha deciso il “recesso parziale” del contratto di locazione stipulato il 24 gennaio 2013 – e della successiva integrazione di cinque giorni dopo – con l’Ihg (Italian hospital group). Conseguenza: la palazzina ‘G’ non serve più e la Asl la cancella dai bilanci. Un risparmio di 384.627,65 euro annui. Intanto, […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Fallita la trattativa tra Comune di Tivoli e Bartolomeo Terranova
La vendita delle “Acque Albule” torna alla casella di partenza
(ma dal binario morto può ripartire verso un approdo migliore)

Il complesso delle Acque Albule

di TOMMASO VERGA LA NARRAZIONE era andata in pausa al momento della tra le parti concordata nomina della commissione di tre saggi – in realtà sono due, l’ex sindaco di Tivoli Alcibiade Boratto, e Paolo Cacurri, amministratore unico di “Asa servizi”; il terzo, quello aziendale, non è stato mai designato –. Si parla del “racconto” fornito dall’informazione, conseguente agli avvenimenti succedutisi dopo la decisione di interamente privatizzare la spa “Terme Acque Albule” da parte del Comune di […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nella conferma del sequestro a carico di Zadotti (e dell’Edil Moter)
la Cassazione certifica le responsabilità della Regione Lazio:
la procedura di rilascio dell’Aia per il Tmb è stata del tutto illegale
Chi non ha voluto la Soprintendenza nella conferenza dei servizi?

Dal 7 aprile cancelli chiusi all'Inviolata ( da www.aniene.net; foto del Cra, Comitato risanamento ambientale)

di TOMMASO VERGA LA PREMESSA va dedicata a un funzionario dello Stato che ha svolto il suo compito. Se qualcuno volesse obiettare che ciò non rappresenta un pregio, i tempi che corrono danno tutte le risposte; invece se domanda su quale motivo si basa il riconoscimento, non deve far altro che seguire il racconto. Che inizia proprio quando Giorgio Palandri, architetto, responsabile della direzione regionale per i Beni culturali e paesaggistici del Lazio, pronuncia il “non si può fare” (non […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La Città metropolitana vara la Consulta per le politiche giovanili
Manca l’albo delle associazioni interessate? Fa niente
l’organismo è comunque operativo (esulta la corrente del Pd)

Mauro Alessandri

(t. ve.) ALZI LA MANO chi era a conoscenza che nella Città metropolitana di Roma capitale si è deciso di costituire la “Consulta per le politiche giovanili”. Già deliberati Statuto e regolamento, individuati gli organi che presiedono: assemblea, comitato operativo e presidente. Durata, 3 anni. Per la realizzazione dell’organismo – si legge sul sito –, “è istituito un Albo delle Associazioni Giovanili facenti parte della Consulta che sostituisce l’Albo delle Associazioni iscritte al Forum delle Associazioni Giovanili”. […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Licenziata dal Comune – ma ancora non lo sa – Elisabetta Aniballi
“Da sei, 7 mesi è assente: non può più prendere lo stipendio”
Così la ‘capa’ dell’ufficio-stampa querela il vicesindaco Di Palma

Elisabetta Aniballi

di TOMMASO VERGA SINO AD ORA, unicamente il responso dell’interpretazione “ufficiale”: “sono sei, sette mesi che non riesce a lavorare e una persona che non viene da sei, sette mesi perché non riesce a relazionarsi non può continuare a prendere le stipendio”. Perfetto. Meglio, singolare. Perché viene naturale chiedersi il motivo dell’omessa contestazione dell’assenza, perché non sia stato adottato alcun provvedimento disciplinare, perché la retribuzione sia stata regolarmente corrisposta (qualcuno cade nell’omissione di atti d’ufficio?). Le […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Bruno Ferraro, presidente uscente di “Tivoli Forma”
passa le consegne a Maria Luisa Rettighieri
“Bilanci sani, vantiamo crediti per 3 milioni dalla Regione Lazio”
Ma il capitale sociale della srl è precipitato a 10mila euro

Bruno Ferraro durante la conferenza stampa

di GIULIANO GIRLANDO CON UNA CONFERENZA stampa organizzata oggi presso il “Rosmini”, Bruno Ferraro, presidente uscente di Tivoli Forma – il centro di formazione professionale – ha illustrato i rapporti con il Comune e il futuro, molto incerto, dell’azienda. Nella mattina si era svolta l’assemblea ordinaria alla presenza del sindaco Giuseppe Proietti, il quale ha ribadito il massimo impegno da parte del Comune di Tivoli per garantire un futuro alla società anche a tutela dei […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La giunta Rubeis si appropria dei poteri del Consiglio comunale
e il Tar del Lazio sentenzia contro l’invasione di campo
Tornano al ‘Comat’ i terreni di Albuccione (sfrattata anche la Asl)

Lavori in corso ad Albuccione

di TOMMASO VERGA VALE LA massima decoubertiniana, “l’importante è partecipare non vincere”. Come dire che la conclusione deve soddisfare lo splendore dell’animo. Il guaio è che quando si prende parte a una contesa dove vincere è l’imperativo al motto “non faremo prigionieri” quel che consegue è pura e semplice ovvietà (sostantivo volontariamente dominante in questa cronaca). Si prendano i reggitori del Comune di Guidonia Montecelio. Sono riusciti a praticare un ossimoro: “vi diamo ragione, avete perso”. Un procedimento inutile, tanto ovvio l’assunto […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il vicesindaco Andrea Di Palma la propone e vince 4 a 3
con mezza giunta che si assenta anziché votare
“Querela contro Sky per difendere l’onore di Guidonia”

...e gli ha detto bene

(t. ve.) L’ESECUTIVO di Guidonia Montecelio reagisce: “considerato i contenuti del predetto servizio giornalistico televisivo, così come divulgate, apparirebbero (al condizionale?, ndr) ledere l’immagine, l’onorabilità e la reputazione dell’Ente e del suo apparato politico e burocratico”, la giunta comunale autorizza “il Vice Sindaco ad esporre querela, per diffamazione aggravata per i motivi espressi in narrativa, contro Ketty Riga e/o contro, comunque, l’autore del servizio giornalistico su Sky Tg. 24, trasmesso alle ore 7,00 del giorno 14 marzo […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Un ghost-drone per la “difesa globale del territorio” di Guidonia
La spesa di 120mila euro precede lo studio di fattibilità
Alla “Tlogos” anche la “prevenzione e l’educazione ambientale”

Un drone
IN ARGENTINA, grazie a una squadra di droni al servizio dell'Agenzia delle entrate, sono state individuate case, ville e capannoni abusivi. Per un totale di 120mila evasori fiscali, 14mln di mq di immobili-fantasma, ovvero non censiti, che tradotti in denaro fanno circa 2 mln di dollari (1,58 mln di euro) sottratti al fisco. 
Il sistema di droni si chiama Mesi, è stato ideato dalla Commissione nazionale delle attività spaziali (Conae) e realizzato con tecnologie svizzere. Il drone è dotato di un software di pianificazione del volo e di controllo intuitivo, che consente di coordinarsi con uno stormo di Apr e di operare fino a 2 mila metri di altezza perlustrando la zona con una precisione e una velocità formidabili (con un volo di circa mezz'ora si possono esaminare circa cinquanta ettari). A completare il quadro, c’è un programma di fotogrammetria chiamato Pix4D, in grado di trasformare le immagini aeree in mappe georeferenziate in 2D o 3D.
Tutto questo per la cifra di 40 mila dollari (38 mila euro), che il governo argentino conta di recuperare dal pagamento delle multe.

di TOMMASO VERGA PER INIZIARE una levità, tanto per lenire la stanchezza dell’animo di fronte a cose inspiegabili (ma se fosse il contrario?). Una tirata d’orecchi causata dalla determina 63 del 25 marzo 2015 firmata da due dottori, il dirigente Gerardo Argentino, e da Rossella Solidoro, e destinata agli studenti. Che per loro fortuna difficilmente avranno appreso “la liquidazione della restante somma, ha presentazione di fattura“. Servirebbe un drone, provvisto di memoria dei testi di scuola elementare, al quale affidare l’incarico […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

OGGI CI HA LASCIATI ANCHE STEFANO DI MICHELE

Stefano Di Michele

STEFANO DI MICHELE se n’è andato. “Non si sevizia così un porcellino”, il primo titolo della sua avventura con i ragazzi di tendenze (il “papà” di hinterland). Io gli chiesi a cosa si riferisse, il significato. Soltanto dopo la sua risposta mi resi conto che conoscevo il mondo ma non la festa dell’Unità. A Stefano non piaceva il “regalo”, spettante al possessore del biglietto estratto. E criticava gli organizzatori per l’uso dell’animale. Criticava… Improprio in confronto con quanto […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Che cos’è e dov’è il “vincolone” apposto dalla Soprintendenza
1700 ettari di Guidonia Montecelio diventano ‘area protetta’
Un’idea di sviluppo compatibile con le necessità delle persone
antitetica ai piani di chi si sostiene con la rendita e il calcestruzzo

I confini del vincolo delle Sovrintendenze Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale e Belle Arti e Paesaggio per le province di Roma, Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo. In rosso, il perimetro; in verde, l'Inviolata. Tra Tiburtina e Palombarese, Settecanini e Collefiorito, ecco le località interessate: Tor Mastorta, Pilo Rotto, Inviolata, Tor dei Sordi, Castell’Arcione e alcune zone limitrofe

di TOMMASO VERGA ANNUNCIATO il 6 agosto 2015 e subito scomparso dai radar. Il volo basso ha consentito ai progettisti del ‘vincolo’ di lavorarci su e puntualizzare i dettagli usufruendo dei tempi necessari. Decisione ribadita dalle Sovrintendenze il 14 marzo 2016 per sostenere la illegittimità della convocazione in Regione Lazio della conferenza dei servizi per il rilascio della definitiva ‘autorizzazione integrata ambientale’ (Aia) al gruppo di Manlio Cerroni per la messa in attività del Tmb all’Inviolata. Conseguenza: riunione rinviata-fallita. Quindi, la formalizzazione. […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Francesco Menditto nominato al vertice della Procura di Tivoli
E’ tra i massimi esperti di sequestri dei patrimoni criminali
“Le norme antimafia per confiscare i beni agli evasori fiscali”

Francesco Menditto

di GIULIANO GIRLANDO E’ PASSATO quasi un anno da quando Luigi De Ficchy ha lasciato il vertice della procura di Tivoli per ricoprire il ruolo analogo a Perugia. Dopo la breve reggenza di Arcibaldo Miller – sostituito da Andrea Calice, tra i più anziani all’interno della procura -, ora il plenum del Csm (Consiglio superiore della magistratura), su richiesta dello stesso, ha deliberato il trasferimento di Francesco Menditto a Tivoli. Nella città abruzzese (che comunque continuerà a presiedere fino all’inizio dell’estate) il […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Adriano Mazza scopre il Parco del Bivio di Guidonia
La commissione Lavori pubblici scopre che Ferrucci l’ha venduto
Ai ‘buchi’ nella rete e nel bilancio il ristoro d’un terreno Asl

Una parziale panoramica del parco

(t. ve.) “DA QUESTE parti c’è un parco?”. Un signore dalle fattezze (per non dire dalle gesta) ben note si rivolge a Gino, l’edicolante, il quale gira la richiesta agli astanti, una specie di centro-anziani all’aperto. Comincia così una storia a mo’ di novella – d’altronde la trama interessa i bambini –, dalla quale, come s’addice, si ricava comunque una morale e, almeno si spera, il lieto fine. 22 marzo, ore 10. La domanda riguarda il lato […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Le motivazioni? Sono nel decreto per il rientro del deficit sanitario
La giudice del tribunale di Tivoli conferma il licenziamento
“Colle Cesarano” ha seguito le disposizioni della Regione Lazio

L'ingresso del tribunale di Tivoli

di GIULIANO GIRLANDO CON L’ORDINANZA depositata il 17 marzo, il giudice del tribunale del lavoro, Roberta Mariscotti – che a dicembre 2013 condannò il Comune di Tivoli a ripristinare la bacheca del sindacato di base –, ha rigettato il ricorso di una lavoratrice licenziata dal centro clinico “Colle Cesarano”, la struttura sanitaria alla periferia di Tivoli, una componente del gruppo che l’azienda ha dichiarato in esubero dopo aver ottenuto l’accreditamento regionale con il quale si certificava l’assoluta […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Del “lago della Regina” e della villa che ospitò la ‘regnante solfurea’
La distruzione di Palmira apre uno squarcio della storia di Tivoli
città dove si spense Zenobia, “la guerriera” sconfitta da Aureliano

Zenobia, regina di Palmira (bassorilievo rinvenuto a Palmira, Museo Nazionale di Damasco, da Wikipedia)

(estratto da Wikipedia) ZENOBIA SETTIMIA o Julia Aurelia Zenobia, il cui nome non latinizzato era in aramaico Bath-zabbai, in greco Zēnobía, e in arabo al-Zabba, fu dal 267 al 272 la prima ed unica regina di Palmira. In precedenza, tra il 262–267, fu regina consorte del ”dux Romanorum” e ‘‘corrector totius Orientis”, cioè del re di Palmira, Settimio Odenato (Udhayna), di cui era la seconda moglie. Istigò il nipote Meonio (che in seguito fece giustiziare) ad assassinare il marito Odenato e […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dalle proteste per il “puzzo” dell’impianto l’input ai magistrati
Che annusano un altro odore e aprono il fascicolo
A Guidonia 4 anni di affidamenti, il doppio di avvisi di garanzia

La sede della "Econsul srl" a Folignano (Ascoli Piceno)

(t. ve.) VEROSIMILMENTE si deve dire che è tutta colpa del “puzzo”. Quello denunciato dagli abitanti vicini all’impianto dei rifiuti, e quello rilevato dal magistrato all’apertura del fascicolo avente per oggetto “raccolta differenziata dei rifiuti frazione organica”. Andando per ordine, primo documento, la determina della dirigente all’Ambiente Giovanna Recchia del 30 aprile 2012, seguito dalla delibera di giunta del 26 settembre, nelle quali si approva il progetto della marchigiana “Ecoconsul srl” su via Sant’Angelo Romano, nei pressi […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Serve uno ne paghiamo tre: la storia surreale dell’incarico (bis) all’architetto parchi-rifiuti che abita a Mantova
Non può svolgere attività a Guidonia? diamogli due assistenti

Prossimo a cadere...

di TOMMASO VERGA ALLA FINE il parto è stato trigemino. Ne serviva (?) uno, il Comune (di Guidonia Montecelio naturalmente) ne pagherà tre. Come dice il facente funzioni? “Basta”. L’inizio della storia si può ri-leggere su hinterlandweb del 20 ottobre 2015: “Al Comune occorre un direttore per il servizio rifiuti” – “Tanto ci costa poco, gli diamo poco più di mille euro al mese” – “Che ne dici: prendiamo un architetto (o… equipollente)?” titolava il blog. Che […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’ennesima bomba (una molotov), un altro veicolo distrutto
A Villanova di Guidonia, nella notte tra domenica e lunedì

La fattoria di "Nonna party" a La Botte

UN ALTRO veicolo distrutto. Via Filangieri, Villanova di Guidonia, ore 3,15, alba di lunedì, il martello utilizzato per rompere il vetro del finestrino ritrovato all’interno dell’automezzo, il lancio di una molotov e il “maggiolino” blu diventa rottame. L’episodio è avvenuto sotto l’abitazione della vittima, Emanuela Margutti, proprietaria del Wolksvagen nonché figlia di Patrizia Storai, titolare dell’agriturismo “Nonna Patty” a La Botte. Sull’accaduto indaga la polizia di Tivoli. Le ipotesi possibili sono due. Una – professata dai sostenitori […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La Asl tra il 2012 e il 2015 certifica “condizioni di legge rispettate”
e la clinica “Colle Cesarano” ottiene l’accredito definitivo
Ma il riscontro ‘documentazione-servizi reali’ mostra il contrario

verbale 01

di GIULIANO GIRLANDO e TOMMASO VERGA DICE TUTTO la visione delle immagini laterali. Si tratta della copia integrale di un verbale. Nel quale si accredita presso il Ssn (Servizio sanitario nazionale) la “Geress”, la srl proprietaria della clinica “Colle Cesarano”, a Tivoli. Fonte, la Regione Lazio tramite la Asl RmG. Procedura inappuntabile, decisamente discutibili gli esiti. Infatti, gli ispettori e la direzione dell’Unità sanitaria locale, a cominciare da Nazareno Brizioli, dopo aver verificato sin nei dettagli – come prevede la legge d’altronde – le condizioni della […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

tempo da lupi
L’urbanista di Carpineto Romano e la comunanza delle ruote
Dialogo immaginario tra il fautore e un bastian contrario

Massimo Cacciotti e Lamberto Trivelloni

(t. ve) DIMMI: come può un autista dell’Atac residente a Carpineto Romano, diventare il maior dell’Urbanistica di Guidonia Montecelio? Forse s’è preparato su Google maps per sapere dove si trova la località. Se fosse stato un Cotral almeno saprebbe di luoghi e percorsi, costui non ha giustificazioni, il suo autobus gira solo dentro Roma. Poi vive in un paese di 4.581 abitanti, nemmeno il più minuscolo borghetto della nostra città. Dista 16 chilometri da Colleferro. Ma […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lo stato dell’unione per Di Palma, i casalesi di Marco Bertucci
A Guidonia la crisi dei partiti e della politica raschia il fondo
Compete anche il Pdv (Partito de vincenzi): che sconfigge il Pd

enrico stai sereno

(t. ve.) TUTTI ALLA resa. Dei conti. Tanto che lo sfacelo del centrodestra di Guidonia Montecelio manda in crisi il Partito democratico. Eligio Rubeis, Forza Italia, il sindaco eletto, agli arresti domiciliari da otto mesi; il vice Andrea Di Palma, Ncd, more solito nominato, stavolta dal Prefetto, smette le vesti del facente funzioni e inaugura la “stagione del basta” (diretto a chi?), con un discorso in aula sullo Stato della (dis)unione. Arriva Sky Tg24 ma “non riesce a raggiungerlo” […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Aia: altro rinvio dalla conferenza dei servizi sul Tmb all’Inviolata
La Regione Lazio ricorre al Consiglio dei ministri
invece il Mibac formalizza la procedura per il vincolo dell’area

Le due linee del Tmb

(t. ve.) S’E’ SFASCIATO il “giocattolo” del Tmb. Nel senso che, abituati a vedere esaudite le loro richieste senza colpo ferire, Manlio Cerroni e il suo staff per la seconda volta consecutiva non ottengono il benestare all’avvio dell’impianto di trattamento dei rifiuti all’Inviolata. Autorizzazione temporaneamente (ri)negata, altro rinvio, la “via di fuga” scelta dalla Regione: ottenere il pronunciamento del Consiglio dei ministri (con ogni probabilità contro la Soprintendenza). In una nota, il Cra (Comitato risanamento ambientale: il quale […]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: